Il 13 dicembre 2005 è stata pubblicata l'edizione bilingue, italiano-inglese, della norma UNI EN ISO 9000 "Sistemi di gestione per la qualità - Fondamenti e vocabolario", che definisce la terminologia e descrive i principi e i concetti fondamentali dei sistemi di gestione per la qualità.

Si tratta di un aggiornamento della precedente norma UNI EN ISO 9000:2000, il presidente del Sottocomitato 1 ha spiegato che "il motivo principale per cui si è resa necessaria una nuova edizione della norma è quello di fornire un significato unico ed inequivocabile delle parole chiave che vengono utilizzate in varie norme sui sistemi di gestione, in particolare nella ISO 9001:2000 "Quality management systems - Requirements" e nella ISO 19011:2002 "Guidelines for quality and/or environmental management systems auditing".

La nuova edizione (UNI EN ISO 9000:2005), infatti, non modifica le descrizioni dei principi base dei sistemi di gestione per la qualità riportate nella precedente edizione del 2000 ma, rispetto alla "vecchia" versione, ne arricchisce il vocabolario con l'aggiunta di nuove definizioni aggiornando -e in alcuni casi approfondendo- alcune note esplicative, in linea con i più recenti documenti della famiglia ISO 9000.

In particolare si è reso necessario integrare la UNI EN ISO 9000 con i termini e le definizioni della UNI EN ISO 19011 (per esempio: audit, esperto tenico, campo dell'audit, piano dell'audit, ecc.) e della UNI EN ISO 10012 sulla gestione della misurazione (per esempio: conferma metrologica, sistema di gestione della misurazione, funzione metrologica, ecc.), così come delle altre norme della serie ISO 10.000, che forniscono linee guida sulle tecniche di supporto per i singoli aspetti della qualità. Sono stati poi aggiornati di conseguenza anche gli schemi dei diversi concetti presenti nell'appendice informativa della ISO 9000 al punto A.4. La nuova norma revisionata tiene inoltre conto dei lavori congiunti di ISO e IEC (International Electrotechnical Commission) sulla fidatezza (termine collettivo utilizzato per descrivere le prestazioni di disponibilità ed i fattori che le condizionano: affidabilità, manutenibilità e logistica della manutenzione). L'occasione è stata poi colta dall'UNI per aggiornare anche la terminologia della traduzione italiana, anch'essa evolutasi in questi anni di applicazione delle norme. Un esempio per tutti è la definitiva sostituzione dell'espressione "verifica ispettiva", ritenuta superata, con il termine "audit", di origine latina e di uso comune nella lingua italiana, già introdotto nella norme per la qualità dalla ISO 19011 (ma ampiamente utilizzato in precedenza anche dalle ISO 14000 sulla gestione ambientale). La famiglia di norme ISO 9000 è stata elaborata per aiutare le organizzazioni, di qualunque tipo e dimensione, ad attuare ed applicare sistemi di gestione per la qualità efficaci.

Per maggiori informazioni www.uni.com

 
 


Realizzazione siti web - Ne.W.S. Newebsolutions S.r.l.

www.newebsolutions.com

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy