INAIL 60 milioni di incentivi per le aziende
  
"ROMA - Sessanta milioni di euro per le imprese che "investono" in  sicurezza. E' questa la cifra che l'INAIL mette a disposizione per tutte le aziende - anche quelle individuali - iscritte alla camera di commercio che fanno della prevenzione una delle loro priorità d'intervento. Lo stanziamento verrà ripartito in budget regionali, in funzione del numero di addetti e dell'andamento infortunistico di ciascun territorio.
"L'INAIL è sempre più impegnato nello sviluppo di un sistema integrato di presa in carico del lavoratore che sappia includere prevenzione, formazione, informazione, assistenza e consulenza. Tutto questo non solo per migliorare le condizioni di salute all'interno dei luoghi di lavoro, ma anche per rendere sempre più qualificate le prestazioni di assistenza e riabilitazione degli infortunati e di chi è affetto da malattie professionali, ai fini del loro reinserimento nella vita sociale e professionale", afferma il presidente, Marco Fabio Sartori. "Nel quadro di questa complessa mission, gli incentivi economici svolgono un ruolo senza dubbio strategico nella promozione di una vera cultura della prevenzione, che sia capace di sostenere al meglio le aziende nel miglioramento della sicurezza e della salute dei propri dipendenti".
Continua, dunque, l'impegno forte dell'Istituto in materia di prevenzione, secondo quanto previsto dal Testo Unico sulla sicurezza (comma 5, art.11). In quest'ottica i sessanta milioni di incentivi si definiscono, dunque, come un atto di intervento immediato per la promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in attesa che il perfezionamento dell'accordo con le parti sociali renda utilizzabili le ulteriori risorse già messe a disposizione dal ministero del Lavoro (ex art.11, co.1 Testo Unico Sicurezza). "La sicurezza non ha prezzo", conclude Sartori, annunciando che è intenzione dell'Istituto l'obiettivo di incrementare ulteriormente le risorse a disposizione delle imprese "fino a 100 milioni di euro".
I sessanta milioni di euro saranno, così, disponibili per progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori; formazione; sperimentazione di soluzioni innovative e di strumenti di natura organizzativa ispirati alla responsabilità sociale delle imprese. A caratterizzare questa operazione, inoltre, un approccio alle procedure e verifiche di assegnazione all'insegna della massima semplificazione.
Dopo la pubblicazione dell'avviso sulla Gazzetta Ufficiale, infatti, gli interessati potranno accedere tramite il sito internet dell'INAIL - Punto Cliente -  ai singoli bandi regionali dove inserire dati anagrafici dell'impresa e particolari relativi al progetto, che prevedono l'attribuzione di un punteggio in automatico. Solo con il superamento di un punteggio soglia complessivo sarà possibile la compilazione della domanda online. Sarà, quindi, necessario presentare alla sede INAIL competente l'attestazione dei requisiti di ammissione al finanziamento e di attribuzione dei punteggi. Ciò avverrà con una procedura "valutativa a sportello" che, applicata a progetti o programmi organici e complessi, consente la massima semplificazione conservando tutte le garanzie per l'Ente erogante.
Il finanziamento a fondo perduto, che in parte può anche essere anticipato, viene erogato dopo la verifica della documentazione che attesta l'effettiva realizzazione dell'intervento e l'avvenuto pagamento dei corrispettivi da parte dell'impresa richiedente. Alla conclusione della procedura, l'INAIL si riserva di effettuare controlli, anche in loco, per verificare la conformità dell'intervento rispetto al progetto approvato e finanziato."
 
Fonte: sito INAIL
 
 
 

I destinatari del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte al Registro delle imprese.
 
L’incentivo INAIL, a fondo perduto, riguarderà progetti che prevedono:
- investimenti volti a migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori
- formazione
- sperimentazione di soluzioni innovative e di strumenti di natura organizzativa ispirati alla responsabilità sociale delle imprese
 
L’aliquota di incentivo potrebbe collocarsi tra il 50 e il 75 % delle spese sostenute, e potrebbe essere premiata l’adozione di sistemi di gestione per la sicurezza e la salute sul lavoro, certificati in conformità alla BS OHSAS 18001.
 
Lo stanziamento verrà ripartito in budget regionali, in funzione del numero di addetti e dell'andamento infortunistico di ciascun territorio, e verrà adottato un approccio estremamente semplificato, con procedura "valutativa a sportello", per la presentazione delle domande e l’assegnazione degli incentivi.
 
Dopo la pubblicazione dell'avviso sulla Gazzetta Ufficiale, infatti, gli interessati potranno utilizzare il sito internet INAIL per inserire i dati relativi al progetto, che prevedono l'attribuzione di un punteggio in automatico. Solo con il superamento di una soglia minima di punteggio sarà possibile la compilazione della domanda online.
Sarà, quindi, necessario presentare alla sede INAIL competente l'attestazione dei requisiti di ammissione al finanziamento e di attribuzione dei punteggi.
 
Il finanziamento, che in parte potrà anche essere anticipato, verrà erogato dopo la verifica della documentazione che attesta l'effettiva realizzazione dell'intervento e l'avvenuto pagamento dei corrispettivi da parte dell'impresa richiedente.
Alla conclusione della procedura, INAIL potrà effettuare controlli, anche in loco, per verificare la conformità dell'intervento rispetto al progetto approvato e finanziato.
 
 
 
Note: La procedura di attuazione è del tipo “Valutativa a sportello” che prevede l'istruttoria delle agevolazioni secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande, nonché la definizione di soglie e condizioni minime. 
Dal giorno di pubblicazione dell’Avviso (presumibilmente agli inizi di dicembre 2010), le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà, attraverso la compilazione di campi obbligati, di verificare la possibilità di presentare la domanda. Allo scopo sono stati individuati parametri cui corrispondono specifici punteggi la cui somma definisce la soglia minima di ammissibilità.
Il raggiungimento della soglia, è condizione necessaria per poter inoltrare telematicamente la domanda. 
L’invio telematico sarà possibile dalle ore 9 (o altra ora da definire) del 12 gennaio 2011, momento in cui verrà ufficialmente aperto lo “sportello”. 
Nel periodo di apertura dello “sportello” sarà sempre possibile effettuare eventuali simulazioni. 
 
 


Realizzazione siti web - Ne.W.S. Newebsolutions S.r.l.

www.newebsolutions.com

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie. Leggi la Cookie Policy